Precedente
Successivo
il
teatro
degli
ulivi
TEATRO.
MUSICA.
NATURA.
il
teatro
degli
ulivi
TEATRO.
MUSICA.
NATURA.
Precedente
Successivo

Un Parco per l’Agri-cultura

Siamo una piccola azienda agricola sulla collina del litorale adriatico intenta a trasformare la sua produzione di Olio extravergine di Olivo in una esperienza agri-culturale di respiro internazionale. 

Il Teatro degli Ulivi nasce per consolidare un volto noto ma sottovalutato dei due attori principali in campo: Cultura ed Agricoltura. 

Entrambe vanno coltivate da mani esperte e  capaci ed entrambe devono crescere sotto l’insegna della sostenibilità.

L’Agricoltura è il principale alimento del nostro corpo e la Cultura è l’unica fonte a cui abbeverare l’anima, uniti assieme danno semplicemente senso alla vita.

UN PROGETTO DI

Emilio Marcucci & Elisa Martinotti

CULTURA

La cultura sarà il fulcro di questa attività perché agricoltura e spettacolo sono altissima espressione della «CULTURA»

NUOVO

Ogni anno nascerà una nuova Opera teatrale, una nuova Opera lirica, dei nuovi alberi, dei nuovi terreni a disposizione, e delle nuove colture.

CRESCITA

Questo alimenterà la crescita di turismo, amore per l’arte e la musica, amore per l’agricoltura. 

il parco
Arena
Foyer
Olivi
Serra
il parco / ARENA
luogo del festival estivo
il parco / FOYER
luogo di ritrovo allo spettacolo
il parco / SERRA
accoglienza e sede invernale
il parco / ULIVI
Parte agricola e produttiva del parco

ARENA

PROPONE

Spettacoli di produzione propria (Opera e Prosa)
Grandi spettacoli di giro.
Concerti musica pop
Serate dedicate ai clienti che vogliono portare un evento. 

FLUSSI DI CASSA

biglietti di tutti gli eventi
Partecipa ai fondi per la realizzazione di nuovi spettacoli
Farà richiesta al FUS (appena maturati i requisiti)
Noleggi per eventi

COSTI

Costi degli artisti Costi tecnici (palcoscenico e gestione sala)
Manutenzione
Costi di direzione artistica 

PARTNERS POSSIBILI

Compagnie del circuito europeo
Orchestra Sinfonica Abruzzese
Conservatori Fondazione Pescara Abruzzo
Gemellaggi con altre compagnie/teatro/strutture nazionali per lo spettacolo 

FOYER

PROPONE

Aperitivi (18.30/21.30 o pre spettacolo)
Apericena a tema (degustazioni) proposte di clienti
Concerti intrattenimento (piano bar o piccoli gruppi)
Esposizioni/installazioni a tema Foyer luogo di ritrovo allo spettacolo
Il prezzo dell’aperitivo (da gestire con i partners)
Noleggio dello spazio Biglietto concerto se a pagamento
Se esiste qualche introito dall’esposizione

FLUSSI DI CASSA

Il prezzo dell’aperitivo (da gestire con i partners)
Noleggio dello spazio
Biglietto concerto se a pagamento
Se esiste qualche introito dall’esposizione 

COSTI

Costi del personale di sala
Costo dell’aperitivo (da concordare con i partners)
Manutenzione 

PARTNERS POSSIBILI

Compagnie del circuito europeo
Orchestra Sinfonica Abruzzese
Conservatori Fondazione Pescara Abruzzo
Gemellaggi con altre compagnie/teatro/strutture nazionali per lo spettacolo 

SERRA

PROPONE

Luogo di esposizione per tutti gli attori partner diretti del parco
Un centro degustazione con possibilità di piccola ristorazione
Percorsi didattici per la migliore comprensione delle attività del parco
Sede piccoli spettacoli e eventi (200 posti)
Sala a disposizione per le attività del festival 

FLUSSI DI CASSA

Contributi dei partners
• Proventi dalle vendite
Biglietti piccoli spettacoli
Noleggio dello spazio (per eventi di qualunque genere)
Eventuali introiti di piccola ristorazione 

COSTI

Costi di gestione e manutenzione della struttura
Costi artistici degli eventi quando questi siano a carico del festival. 

PARTNERS POSSIBILI

Aziende food
Associazioni culturali che vogliono portare un evento 

ULIVI

PROPONE

Produzione di olio biologico
Produzione di prodotti derivati dagli scarti
Percorsi didattici
Volano per il recupero e la nuova produzione di altri oliveti 

FLUSSI DI CASSA

Vendita dell’olio biologico
Noleggio dello spazio (per eventi di qualunque genere)
Contributi per l’agricoltura e recupero del territorio
Proventi da ricerca fondi. 

COSTI

Costi di gestione degli olivi
(potatura, raccolta, lavorazione del terreno…)
Costo noleggio dei terreni acquisti 

PARTNERS POSSIBILI

Istituto agrario di Scerni
Aziende per la trasformazione del prodotto 

Parco ad impronta sostenibile:

L’energia per quanto possibile sarà prodotta da fonti rinnovabili e sarà studiata in maniera tale che essa stessa in fase di esaurimento produca il meno scarto possibile.
Tutte le attività svolte all’interno del parco dovranno funzionare secondo i criteri di sostenibilità e riciclo. Non basta la compostabilità degli scarti prodotti, ma bisogna tendere al minimo la produzione degli scarti.
I prodotti alimentari offerti dal parco saranno nella quasi totalità prodotti con marchio biologico/biodinamico e ove possibile a km zero.

Valutazione costi Parco (k€)

0
Arena spettacoli

1000 posti anfiteatro
più palcoscenico

0
Serra

Struttura eventi coperta

0
Rudere

Accoglienza e biglietteria

0
Verde parco
e strutture comuni

Parcheggi, infrastrutture, aree comuni

Antonio Belvedere
L’idea di realizzare un Teatro in mezzo ad un campo di ulivi, in perfetta sinergia con la natura circostante e con un forte impatto ecosostenibile ha stimolato moltissimo la mia creatività e progettualità.

Antonio Belvedere | Architetto

L’arena del teatro degli ulivi è un concetto che integra il mare e la montagna che in questo particolare territorio, in questa specifica regione quasi si toccano. Qui, la tradizione dei trabocchi sul mare adriatico, galleggia tra gli ulivi e si unisce alla pietra della Maiella a formare un’arena, allo stesso tempo, ideale e reale! Ed è la trama degli ulivi, tracciata dalla mano e dalla passione dell’uomo a fare da collante tra le diverse nature. Non stiamo edificando un teatro, ma stiamo raccogliendo la cultura di una regione per farne culla della storia e ispirazione per le nuove generazioni.

Perché un teatro e perché 1000 posti? ….perché della gente devi sentire il respiro, degli attori vedere gli occhi, di te stesso dimenticare chi se per un lasso di tempo utile a giudicarti un po’ da fuori, l’unico essere vivente che ti dovrai mai permettere di giudicare! Ecco perché la musica, ecco perché la poesia ecco perché il “TEATRO”

Antonio Belvedere
L’idea di realizzare un Teatro in mezzo ad un campo di ulivi, in perfetta sinergia con la natura circostante e con un forte impatto ecosostenibile ha stimolato moltissimo la mia creatività e progettualità.

Antonio Belvedere | Architetto

L’arena del teatro degli ulivi è un concetto che integra il mare e la montagna che in questo particolare territorio, in questa specifica regione quasi si toccano. Qui, la tradizione dei trabocchi sul mare adriatico, galleggia tra gli ulivi e si unisce alla pietra della Maiella a formare un’arena, allo stesso tempo, ideale e reale! Ed è la trama degli ulivi, tracciata dalla mano e dalla passione dell’uomo a fare da collante tra le diverse nature. Non stiamo edificando un teatro, ma stiamo raccogliendo la cultura di una regione per farne culla della storia e ispirazione per le nuove generazioni.

Perché un teatro e perché 1.000 posti? ….perché della gente devi sentire il respiro, degli attori vedere gli occhi, di te stesso dimenticare chi se per un lasso di tempo utile a giudicarti un po’ da fuori, l’unico essere vivente che ti dovrai mai permettere di giudicare! Ecco perché la musica, ecco perché la poesia ecco perché il “TEATRO”

Qualcuno crede in questo progetto?

Ursini: 
ditta di produzione olearia

Antonio Belvedere: 
Architetto progettista

Giovanni Mattucci: 
Architetto sul campo

Eftilia e Binomia: 
business designers e esperti in ricerca fondi

Istituto agrario Scerni 
(Ridolfi)

Legambiente
Abruzzo

Renato e Salvatore Geremicca:
società di comunicazione
GereBros, Bologna

Matteo Sartini:
Musicista

Domenico Stante:
Attore

Elisa Martinotti:
Ing. Gestionale

Carmen Di Marco: Imprenditrice

La comunità nella parola del sindaco Enrico di Giuseppantonio, 
offre la massima collaborazione istituzionale ad un progetto che non può che arricchire il territorio

 

Qualcuno crede in questo progetto?

Ursini: 
ditta di produzione olearia

Antonio Belvedere: 
Architetto progettista

Giovanni Mattucci: 
Architetto sul campo

Eftilia e Binomia: 
business designers e esperti in ricerca fondi

Istituto agrario Scerni 
(Ridolfi)

Renato e Salvatore Geremicca:
società di comunicazione
GereBros, Bologna

Legambiente
Abruzzo

Matteo Sartini:
Musicista

Domenico Stante:
Attore

Elisa Martinotti:
Ing. Gestionale

Carmen Di Marco: Imprenditrice

La comunità nella parola del sindaco Enrico di Giuseppantonio, 
offre la massima collaborazione istituzionale ad un progetto che non può che arricchire il territorio

 

Land
of the future:

contatti:

Fondazione
il Teatro degli Ulivi ETS

Via San Giovanni
in Venere n.19
66022 Fossacesia CH
ITALY

C.F.:90042990698
info@ilteatrodegliulivi.it

Indirizzo:
Via Santa Maria
66022 Fossacesia CH
ITALY

Contatti:
info@ilteatrodegliulivi.it
+39 337 133 3852
+39 335 817 7836